• «Non si può essere «dirigenti» o «guida» di altri senza la consapevolezza di tale responsabilità; e senza, nel contempo, l’umiltà di chi sa di dover rendere un servizio che, seppur di particolare delicatezza e importanza, non dà a chi lo presta diritti di privilegio»

    Vittorio Bachelet

IN EVIDENZA

Linee guida Lavoro Agile - Persiste il giudizio negativo della CONFEDIR
30 Novembre 2021 - Incontro Funzione Pubblica
Imminente lo stato di agitazione dei dirigenti della Presidenza del Consiglio dei Ministri
Incomprensibile stop del CCNL
La CONFEDIR chiede misure eque per i pensionati
Lettera aperta al Presidente Draghi
Previdenza: fondamentale per le riforme confronto con le parti sociali
Le confederazioni della dirigenza chiedono la convocazione ai tavoli

LINEE GUIDA LAVORO AGILE

Persiste il giudizio sostanzialmente negativo della CONFEDIR. Ignorato il peggioramento della curva epidemiologica.
Scarica il comunicato CONFEDIR e le Linee guida sul Lavoro Agile presentate dalla Funzione Pubblica il 30 novembre.

news pensioni

Start Magazine – 2 Dicembre 2021
Breve storia della perequazione automatica delle pensioni
di Michele Poerio

news udir-sicurezza dirigenti scolastici

SICUREZZA DIRIGENTI SCOLASTICI DOPO 13 ANNI CAMBIA IL TESTO UNICO

Con un emendamento presentato dal senatore Iannone (FdI) e altri, proposto dal sindacato UDIR, al decreto legge fisco e lavoro approvato in Commissione in Senato, si fa chiarezza sulla responsabilità dei dirigenti scolastici che sono esonerati da responsabilità civili, amministrative e penali, se hanno fatto quanto di loro competenza, e potranno interdire l’utilizzo degli edifici se valuteranno il rischio di pericolo.

Marcello Pacifico, presidente nazionale UDIR, ha affermato che “da cinque anni chiediamo questa modifica, dalla fondazione del giovane sindacato, in parlamento e in tutti i convegni. La battaglia era stata recepita in una specifica proposta di legge più articolata presentata alla Camera dei Deputati dall’on. Villani (M5S). Finalmente i presidi che non hanno mai avuto il potere di spesa sugli interventi, grazie all’emendamento suggerito da Udir e presentato dal gruppo di Fratelli d’Italia, approvato dalla Commissione del Senato, potranno essere tutelati da un buco normativo che li vedeva spesso inermi incolpevoli nel banco degli imputati. Ora bisogna puntare sulla perequazione interna ed esterna rispetto alle altre aree della dirigenza e su regole nuove sulla mobilità”.
Scarica il testo approvato.

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 47-2021 – CCLomb delibera_253_2021 –  INPS Mess_4027 del 18nov2021 – Tagli Rivalutazione e ContributoSolidarietà-APS-LEONIDA – Bozza Decreto Gov lotta antiCovis –  INPS Mess_4131 24nov2021 – INAIL circ_29 del 28ott2021

imminente stato di agitazione dei dirigenti della PCM

Incomprensibile stop del CCNL.
Le OOSS che rappresentano la maggioranza assoluta dell’area di contrattazione scrivono per la terza volta al sottosegretario di stato alla Presidenza del  Consiglio dei Ministri. Scarica le lettere inviate al Sottosegretario Garofoli:
lettera 21 ottobre 2021 – lettera 28 ottobre 2021 – lettera 24 novembre 2021.

 

welcometech over 65

Affaritaliani – 22 Novembre 2021
Welcomtech per gli over 65, tutela libertà di stampa, fondi per la cultura
Interrogativi e risposte, idee e proposte dal consiglio nazionale FEDER.S.P.eV. presieduto dal Prof. Michele Poerio

news di m. perelli ercolini

IN BREVE n. 46-2021 – INPS Circ_172 del 15nov2021

FEDER.S.P.eV. tutela le pensioni

Eurochat 20 novembre 2021
Interventi del Prof. Michele Poerio, Prof. Marco Perelli Ercolini e Dott. Stefano Biasioli.

news udir

COMUNICATO STAMPA
SCUOLA – Legge di bilancio, le richieste di Pacifico al ministro Bianchi sulla dirigenza scolastica

Risulta necessario portare al 100% la quota per i trasferimenti nelle procedure di mobilità dei dirigenti scolastici, l’incremento del Fun per consentire in contrattazione la realizzazione della perequazione interna per i presidi assunti dopo il 2001, l’utilizzo delle 340 sedi normodimensionate per assegnare un nuovo preside, la rivisitazione dei criteri sul dimensionamento per ripristinare le 4mila sedi di presidenza dismesse negli ultimi anni. Il sindacato UDIR presenterà questa proposta emendative anche al Parlamento insieme alle proposte di modifica sull’introduzione di uno scudo penale per le responsabilità legate alla sicurezza.

NEWS UDIR

COMUNICATO STAMPA
SCUOLA – Legge di Bilancio, per i dirigenti scolastici si parla nuovamente di dimensionamento scolastico e salario. UDIR: non basta

Nella manovra approdata in Parlamento con l’atto As 2448 si torna a parlare di alcuni aspetti della scuola, nel particolare di salari per i dirigenti scolastici. Per il sindacato Udir ciò non basta e chiede al Ministero dell’Istruzione di convocare un incontro con le parti sociali

 

Nel testo della manovra viene inserito nuovamente un articolo di fatto già presento nella scorsa Legge di Bilancio, che riguarda la modifica delle norme che regolano il dimensionamento scolastico che però di fatto è stata disattesa dall’Amministrazione. Nell’attuale testo si chiede la proroga biennale di quanto approvato lo scorso anno, ma non si inserisce una norma strutturale.
Si parla anche di salario con uno stanziamento pari a 20 milioni di euro da destinare al FUN dei dirigenti scolastici. Anche qui si tratta solamente di uno stanziamento straordinario, come quelli precedenti, che servirà a pagare la retribuzione di posizione di parte variabile dei dirigenti scolastici. Ma attenzione, non c’è nessun aumento: la cifra servirà a integrare ed evitare che i dirigenti restituiscano quanto già percepito.
Marcello Pacifico, presidente nazionale UDIR, ha affermato che “queste misure, tra l’altro già presentate, non bastano affatto; si continua a non parlare di salvaguardia penale o comunque di un alleggerimento di responsabilità civili e penali in capo al dirigente scolastico. E la perequazione con gli altri dirigenti di pari fascia della pubblica amministrazione? Non se ne fa cenno. Come Udir proporremo degli emendamenti per cercare di migliorare il testo prima della sua approvazione di dicembre”.

 L’articolo 111

“(Interventi in materia di attribuzione alle scuole di dirigenti scolastici e direttori dei servizi generali e amministrativi)

All’articolo 1, comma 978, della legge 30 dicembre 2020, n. 178 le parole “l’anno scolastico 2021/2022” sono sostituite dalle seguenti: “gli anni scolastici 2021/2022 e 2022/2023” e all’articolo 1, comma 979, della medesima legge le parole “27,23 milioni di euro annui per l’anno 2022” sono sostituite dalle seguenti: “40,84 milioni di euro annui per il 2022 e 27,23 milioni di euro annui per il 2023”

L’articolo 110

(Incremento del FUN per il finanziamento delle retribuzioni di posizione di parte variabile dei dirigenti scolastici)

Al fine di adeguare la retribuzione di posizione di parte variabile dei dirigenti scolastici in relazione alla complessità ed alla gravosità delle attività che sono chiamati a svolgere, il Fondo unico nazionale per il finanziamento delle retribuzioni di posizione e di risultato, di cui all’articolo 4 del C.C.N.L. – Area V della dirigenza – del 15 luglio 2010, biennio economico 2008-2009, è incrementato di 20 milioni di euro a decorrere dall’anno 2022, al lordo degli oneri a carico dello Stato. I predetti importi sono destinati alla retribuzione di posizione di parte variabile dei dirigenti scolastici.